Archivio mensile:dicembre 2017

Il ritrovo degli scrittori, Lucca 18-20 Agosto 2017

Standard
Il ritrovo degli scrittori, Lucca 18-20 Agosto 2017

Finalmente a voi il resoconto di queste due giornate. invito coloro che erano presenti a integrare o a segnalare eventuali errori. non sono voluti, è che alla fine…

Primo ritrovo globale di Scrittori per Sempre, 18-20 agosto 2017
(vaghi ricordi)

18 agosto

Alle 18:30 io e mia moglie Anna siamo al casello di Altopascio.
Mentre mi accingo a pagare, Anna scorge, nella corsia a fianco, la Panda color improbabile di Ecly.
Lo chiama, lui la vede e risponde.
Ci fossimo dati appuntamento, non ci saremmo trovati, ne sono sicuro. Certe cose accadono solo perché devono accadere, senza altri motivi.
Appena passato il casello, al di là della strada vedo un cartellone retto da una donna: c’è scritto SPS. È Caipiroska che ci accoglie.
Dopo le presentazioni di rito, durante le quali conosciamo anche Sara, la ragazza arrivata con Ecly, seguiamo Caipiroska fino a casa, passando nelle campagne lucchesi.
Nel parco, chiamarlo giardino sarebbe davvero riduttivo, troviamo per primo Dodò, il cane di casa, che ci annusa e decide se possiamo rimanere o meno. Il nostro impatto su di lui è positivo, anche perché instaura un rapporto particolare con Sara (non la mollerà più, o quasi).
Caipiroska ci mostra le camere, noi depositiamo i bagagli e poi ci accomodiamo attorno a un tavolo, tra gli alberi del parco.
Dopo poco arrivano Achillu e la sua Lady, Stella, con le bimbe che, notata una batteria davanti casa, vi si precipitano e iniziano a far baccano con le percussioni. Si divertono.

GXCceMSllqvPFWj

A poco a poco, compaiono sul tavolo svariate cose: prosciutto, melone, salumi, formaggi, patatine, arachidi, vini, acqua…
Iniziamo a spiluccare e subito arriva una telefonata. Stefia sta arrivando.
Io e Caipiroska andiamo a recuperarla, portando con noi il cartello di SPS. Venti minuti dopo siamo di nuovo a tavola, tutti insieme.
La cena si protrae a lungo e nel frattempo ci raggiungono Rossano, marito di Caipiroska, e i tre figli. Tutti davvero simpatici.
Le chiacchiere fanno sì che ci si alzi dopo le una di notte. Non sono più abituato, ma nemmeno mi sono accorto del tempo che passava.

mU1vfkB WBi44nk

19 agosto

Dopo una bella dormita ci vuole una buona colazione e così, dietro indicazione di Caipiroska, raggiungiamo una pasticceria dove acquistiamo un buon numero di brioches. L’aspetto era buono, il sapore si rivela ottimo, soprattutto se si considera che vengono consumate in un parco, nella quiete assoluta della zona, e accompagnate da un buon caffè.
Ricompaiono Ecly e Sara, arrivano Achillu e famiglia e poi, verso le 11, giunge la chiamata di Vivonic.
Mi faccio trovare all’uscita dell’autostrada; eccoli, con lui e Parnassius c’è anche Arianna.
Li accompagno al punto di ritrovo, da Caipi, dove facciamo conoscenza reciproca (con Arianna, gli altri sono due vecchi) e discutiamo un poco, poi usciamo per pranzo.

nJiTxOm

Nel pomeriggio arrivano anche Dalcapa, con moglie e figlia, Maripao e Triss.
Verso le 17 Caipiroska ordina la partenza. Seguendola arriviamo a Montecarlo, un borgo poco distante, dove ci viene offerto un assaggio di vini locali. Una ragazza ci fa poi da guida, spiegandoci la storia del paese e, successivamente, quella di un affresco presente in una chiesa che in seguito visitiamo. Ci porta anche a visitare un teatro, il “Teatro dei Rassicurati”, storico, e ci mostra le mura della città.

xPjZIPvlS0bTWuOPcaYarLr5t8vi

Sono le 19 quando Caipiroska ci porta fuori dal borgo e ci guida lungo strade sterrate fino a raggiungere un bosco. Qui troviamo il guardiano: una quercia plurisecolare di dimensioni enormi, con tante braccia che si diramano. L’impatto è meraviglioso, sia dal punto di vista visivo che emotivo. Valeva davvero la pena di arrivare fin qua per vederla.
Ovviamente ci si sbizzarrisce con una serie di foto ricordo, non si può farne a meno.

4XKO8u1bzk9rHO3E9Gbmx

Ripartiamo versa casa, dove ci aspetta la cena. Su di un tavolo troviamo svariati prodotti, portati da alcuni di noi, e partiamo con gli assaggi.
Ecly ha portato un pezzo di guanciale col quale viene preparata una bella carbonara, nel frattempo Rossano sta grigliando carne e verdure.
Un grazie sincero a lui e alla sorella, che ha dato una mano non da poco nella preparazione della cena.
Dopo una notevole abbuffata, Caipiroska ci propone alcuni indovinelli, con i quali ci divertiamo parecchio.
Al termine, chiacchiere, discussioni, opinioni e tanto altro, innaffiati da buon vino.

CO5DOYorphj66VUggaOby38MuSDp
20 agosto

Arrivano alla spicciolata. Arianna, Achillu e tribù, Stefia, Dalcapa, Maripao, Triss, Vivonic, Parnassius, Ecly.
Ovviamente ci siamo anche io e Caipiroska, nonché tutti gli accompagnatori, compresi Rossano e figli.
Una bella colazione nel parco, allietata poi dall’esibizione di un duo inedito: Vivonic voce e chitarra, Ferdinando (primogenito di Caipiroska) alla batteria.
Dopo un paio di pezzi si aggiunge Achillu con un’altra chitarra e, in seguito, anche Rossano e la sua tromba partecipano con trasporto.

undefinedou7TXRj

Poco dopo le 11 si parte alla volta dell’agriturismo che ci ospiterà per il pranzo.
È un posto splendido, come tutto quello che abbiamo visto finora, dotato anche di una piscina nella quale alcuni di noi vanno a trovare ristoro.
Il pranzo pare quasi matrimoniale. Aperitivo con bocconcini, antipasti a iosa, due primi, carni miste, contorni vari. Vino bianco (traditore) e rosso.
Per suggellare cosa poteva arrivare? Ovvio, la torta di SPS!

Q0NURpc

Lentamente il gruppo si scioglie, per cause di forza maggiore.
Per primo ci lascia Achillu, le cui bimbe sono piuttosto stanche, poi anche gli altri se ne vanno.
Nel parco di Caipiroska torniamo io, Ecly, Vivonic, Parnassius e Arianna.
Ultimi saluti e abbracci, poi io e mia moglie Anna lasciamo quel bel posto. Con dispiacere.

Sono state due giornate intense, dove il rapporto via rete si è trasformato in diretto, andando probabilmente a modificare alcuni nostri pensieri o idee.
In conclusione, posso dire di aver conosciuto delle belle persone in un bel posto.
Un grazie particolare va a Caipiroska, vera artefice di questo incontro, e a suo marito Rossano, che ci ha sopportati.
Ma un grazie va anche a tutti coloro che sono stati presenti, onorando di fatto il forum.
Peccato per chi non è potuto esserci, ma ci saranno altre occasioni.

mangal

Non è il nostro primo raduno, non sarà l’ultimo, ma ogni volta è una roba unica.
Trascendere lo schermo gelido di un monitor e trasformare volgari codici binari in facce, in dialetti, in espressioni, in suoni di risate, in caratteri tangibili, in discussioni infervorate sulle d cacofoniche o sul micidiale ego dello scrittore tipico, vedere quanto di buono ci sia dietro al nickname che ogni volta asfalta i nostri racconti, osservare come uno scrittore di splatter cura la sua famiglia senza sterminarla, sorridere a due amiche scrittrici che sul forum se le suonano viaggiare insieme in treno e sbagliare stazioni perché erano troppo intente a chiacchierare, prendere atto di come lo schermo del nostro pc sia ingannevole, nel vedere quanto un moderatore o un admin quasi sempre scambiati per inquisitori del forum siano in realtà capaci di emozionarsi, urlare insieme agli altri un saluto in coro dentro un cellulare per un’admina che soffriva per non essere potuta venire…
Tutto questo, e altre piccolezze simili, signori miei, sono magie, e avvengono anche se non ci credete. Perché tutti sogniamo di essere scrittori e in quanto tali abbiamo il compito di rendere credibile l’incredibile.
E di renderlo eterno.
Scrittori Per Sempre.

Vi amo

Ecly :iamgod.gif:

e5RDlr5

Annunci