Archivio mensile:maggio 2014

Lo statuto di SPS

Standard

STATUTO ASSOCIAZIONE CULTURALE “SCRITTORI PER SEMPRE”

 

 

È costituita l’associazione culturale denominata Scrittori Per Sempre (SPS).

L’associazione ha sede attualmente in Sesto Fiorentino (FI), Via del Cuoco 85 C.A.P. 50019 e potrà istituire o chiudere sedi secondarie o sezioni anche in altre città d’Italia o all’estero mediante delibera del Consiglio Direttivo.

La sede potrà essere trasferita con semplice delibera di assemblea.

L’associazione è apartitica e apolitica e si atterrà ai seguenti principi: assenza di fine di lucro, democraticità della struttura, elettività e gratuità delle cariche sociali.

Essa può perseguire i propri scopi aderendo ad Associazioni o Federazioni nazionali e internazionali i cui statuti non siano in contrasto con il presente Statuto. Inoltre per agevolare il perseguimento delle proprie finalità l’Associazione può favorire la costituzione di consorzi promozionali operativi e di servizi.

L’associazione è disciplinata dal presente statuto e dagli eventuali regolamenti che, approvati secondo le norme statutarie, si rendessero necessari per meglio regolamentare specifici rapporti associativi o attività.

 

Art. 1

È costituita l’associazione culturale SPS, con sede legale in Via del Cuoco 85,  50019 – Sesto Fiorentino (FI)

La sede può essere spostata in qualsiasi momento e altre sedi possono essere aperte in tutto il territorio nazionale e internazionale.

SPS è una libera Associazione di fatto, apartitica e apolitica, con durata illimitata nel tempo e senza scopo principale di lucro, regolata a norma del Titolo I Cap. III, art. 36 e segg. del codice civile, nonché del presente Statuto.

 

Art. 2

L’Associazione è costituita nel rispetto delle norme della Costituzione Italiana, del codice civile e della legislazione vigente.

Adotterà le procedure previste dalla normativa per l’ottenimento della personalità giuridica e il riconoscimento d’ente morale.

La durata dell’Associazione è illimitata.

 

Art. 3

L’Associazione non ha scopo principale di lucro.

È pertanto fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

Eventuali avanzi di gestione dovranno essere reinvestiti a favore di attività istituzionali statutariamente previste.

La quota associativa non è rivalutabile ed è intrasmissibile a eccezione dei trasferimenti a causa di morte.

 

Art. 4

L’Associazione culturale SPS persegue i seguenti scopi:

  • diffondere la cultura letteraria e l’amore per la scrittura;
  • ampliare la conoscenza della cultura letteraria e artistica in genere, attraverso contatti fra persone, enti e associazioni;
  • allargare gli orizzonti didattici di educatori, insegnanti e operatori sociali in campo letterario affinché sappiano trasmettere l’amore per la scrittura come un bene per la persona e un valore sociale;
  • proporsi come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile, attraverso l’ideale dell’educazione permanente.

 

Art. 5

L’associazione SPS per il raggiungimento dei suoi fini, intende promuovere varie attività, in particolare:

  • attività culturali: convegni, conferenze, dibattiti, serate di lettura e scrittura e concorsi letterari a premi e non.
  • attività di formazione: corsi di scrittura creativa e di tecniche di scrittura, corsi di editing e quant’altro abbia a che fare con la scrittura o l’editoria; creazione e gestione di forum e siti internet che abbiano come obiettivo la promozione e la valorizzazione degli ideali dell’associazione.
  • attività editoriale: pubblicazione di bollettini, riviste, antologie o libri, in formato cartaceo o digitale.

L’Associazione può operare in Italia e all’estero, nei modi e con gli strumenti ritenuti di volta in volta idonei per il conseguimento delle finalità statutarie.

L’Associazione si avvale di ogni strumento utile al raggiungimento degli scopi sociali ed in particolare della collaborazione con gli Enti locali, anche attraverso la stipula di apposite convenzioni, della partecipazione ad altre associazioni, società o Enti aventi scopi analoghi o connessi ai propri.

L’Associazione potrà inoltre svolgere qualsiasi altra attività culturale o ricreativa e potrà compiere qualsiasi operazione economica o finanziaria, mobiliare o immobiliare, per il migliore raggiungimento dei propri fini

L’associazione potrà, esclusivamente per scopo di autofinanziamento e senza fine di lucro, esercitare le attività marginali previste dalla legislazione vigente. L’associazione è aperta a chiunque condivida principi di solidarietà.

 

Art. 6

L’associazione culturale SPS è offerta a tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali.

È composta da:

  • Il consiglio direttivo;
  • soci ordinari: persone o enti che si impegnano a pagare, per tutta la permanenza del vincolo associativo, la quota annuale stabilita dal Consiglio Direttivo;
  • soci straordinari: persone, enti o istituzioni che abbiano contribuito in maniera determinante, con la loro opera o il loro sostegno ideale ovvero economico alla costituzione dell’associazione. Hanno carattere consultivo e sono esonerati dal versamento di quote annuali.

Le quote o il contributo associativo non sono trasmissibili e non sono soggetti a rivalutazione.

 

Art. 7

L’ammissione dei soci ordinari è deliberata, su domanda scritta del richiedente controfirmata da almeno tre soci, dal Consiglio direttivo. Contro il rifiuto di ammissione è ammesso appello, entro trenta giorni, all’assemblea dei soci (riunita anche attraverso i canali informatici)

 

Art. 8

Tutti i soci sono tenuti a rispettare le norme del presente statuto e l’eventuale regolamento interno, secondo le delibere assunte dagli organi preposti. In caso di comportamento difforme, che rechi pregiudizio agli scopi o al patrimonio dell’associazione, il Consiglio direttivo dovrà intervenire e applicare le seguenti sanzioni: richiamo, diffida, espulsione dall’Associazione.

I soci espulsi possono ricorrere per iscritto contro il provvedimento entro trenta (30) giorni al Consiglio Direttivo.

 

Art. 9

Tutti i soci maggiorenni hanno diritto di voto per l’approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti. Il diritto di voto non può essere escluso neppure in caso di partecipazione temporanea alla vita associativa.

 

Art. 10

Le risorse economiche dell’associazione sono costituite da:

  • beni, immobili e mobili;
  • contributi;
  • donazioni e lasciti;
  • rimborsi;
  • attività marginali di carattere commerciale e produttivo;
  • ogni altro tipo di entrate.

I contributi degli aderenti sono costituiti dalle quote di associazione annuale, stabilite dal Consiglio direttivo e da eventuali contributi straordinari stabiliti dall’assemblea, che ne determina l’ammontare.

Le elargizioni in danaro, le donazioni e i lasciti, sono accettate dall’assemblea, che delibera sul loro utilizzo in armonia con le finalità statuarie dell’organizzazione.

È vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

 

Art. 11

L’anno finanziario inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno. Il Consiglio direttivo deve redigere il bilancio preventivo e quello consuntivo.

I bilanci consuntivi devono essere approvati dall’assemblea ordinaria ogni anno entro il mese di aprile. Esso deve essere depositato presso la sede dell’Associazione entro i 15 giorni precedenti la seduta per poter essere consultato da ogni associato.

 

Art. 12

Gli organi del consiglio direttivo dell’associazione sono:

  • Il Presidente;
  • Il vice Presidente;
  • Il tesoriere;
  • I soci fondatori firmatari.

 

Art. 13

L’assemblea dei soci è il momento fondamentale di confronto, atto ad assicurare una corretta gestione dell’Associazione ed è composta da tutti i soci, ognuno dei quali ha diritto al voto, qualunque sia il valore della quota. Essa è convocata almeno una volta all’anno in via ordinaria, e in via straordinaria quando sia necessaria o sia necessaria o sia richiesta dal Consiglio direttivo o da almeno un decimo degli associati (anche attraverso canali informatici).

In prima convocazione l’assemblea ordinaria è valida se è presente la maggioranza dei soci, e delibera validamente con la maggioranza dei presenti; in seconda convocazione la validità prescinde dal numero dei presenti.

L’assemblea straordinaria, in prima convocazione, delibera con la presenza e col voto favorevole della maggioranza dei soci e, in seconda convocazione, a prescindere dal numero dei presenti. La convocazione va fatta con avviso pubblico attraverso i canali ordinari, per posta o tramite annuncio sul sito web ufficiale dell’associazione stessa.

Delle delibere assembleari deve essere data pubblicità mediante affissione all’albo della sede del relativo verbale.

 

Art. 14

L’assemblea ordinaria ha i seguenti compiti:

  • Approva il bilancio preventivo e consuntivo;
  • Approva il regolamento interno e/o le sue modifiche.

L’assemblea straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto e l’eventuale scioglimento dell’Associazione.

Alla fine di ogni seduta il presidente, il vice presidente e il tesoriere dovranno sottoscrivere il verbale finale.

 

Art. 15

Il consiglio direttivo è composto dal Presidente, dal Vice Presidente, dal tesoriere e dai soci fondatori firmatari.

Il Consiglio Direttivo è validamente costituito quando sono presenti tre membri.

I membri del Consiglio direttivo svolgono la loro attività gratuitamente e durano in carica 3 anni. Il consiglio direttivo può essere revocato dall’assemblea con la maggioranza di 2/3 dei soci.

 

Art. 16

Il Consiglio direttivo è l’organo esecutivo dell’Associazione culturale Scrittori Per Sempre, si riunisce in media 2 volte all’anno ed è convocato da:

  • il presidente;
  • da almeno 2 dei componenti, su richiesta motivata;
  • richiesta motivata e scritta di almeno il 30% dei soci.

 

Il consiglio direttivo ha tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.

Nella gestione ordinaria i suoi compiti sono:

  • predisporre gli atti da sottoporre all’assemblea;
  • formalizzare le proposte per la gestione dell’Associazione;
  • elaborare il bilancio consuntivo (che deve contenere le singole voci di spesa e di entrata relative al periodo di un anno;)
  • elaborare il bilancio preventivo (che deve contenere, suddivise in singole voci, le previsioni delle spese e delle entrate relative all’esercizio annuale successivo;)
  • stabilire gli importi delle quote annuali delle varie categorie di soci.

Di ogni riunione deve essere redatto verbale da affiggere all’albo dell’Associazione.

 

Art. 17.

Il presidente dura in carica tre (3) anni e la carica si rinnova automaticamente tranne che per comunicazione contraria o opposizione del consiglio direttivo. Egli è legale rappresentante dell’Associazione a tutti gli effetti.

Convoca e presiede il Consiglio direttivo, sottoscrive tutti gli atti amministrativi compiuti dall’Associazione; può aprire e chiudere conti correnti bancari e postali e procedure agli incassi.

Conferisce ai soci procura speciale per la gestione di attività varie, previa approvazione del Consiglio direttivo.

 

Art. 18.

Lo scioglimento dell’Associazione è deliberato dall’assemblea straordinaria. Il patrimonio residuo dell’ente deve essere devoluto ad associazione con finalità analoghe o per fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3, comma 190 della legge 23.12.96, n. 662.

 

Art. 19.

Tutte le cariche elettive sono gratuite. Ai soci compete solo il rimborso delle spese varie regolarmente documentate.

 

Art. 20.

Per quanto non previsto dal presente statuto valgono le norme di legge vigente in maniera.

Annunci

24 Maggio 2014 – Scrittori Per Sempre diventa Associazione Culturale

Standard

È nata! Non ci sarà nessun coro di angeli a dare la lieta novella ma fa lo stesso. L’Associazione Culturale “Scrittori Per Sempre” (SPS) è finalmente una realtà. Ci è voluto del tempo, ognuno dei soci fondatori ha dovuto trovare il coraggio di mettersi in gioco, ma ce l’abbiamo fatta. Il 24 Maggio 2014, nel cuore della Toscana, sono state apposte le firme sullo statuto che presto verrà pubblicato sul blog in un articolo dedicato. Scrittori Per Sempre nasce come associazione dall’omonimo forum che potete trovare qui e che, online da quasi tre anni, vede al suo attivo già tanti progetti completati e altri in fase di costruzione, tre libri pubblicati, uno in uscita e un superconcorso letterario in pubblicazione, l’ultimo fra le decine di concorsi iniziati e finiti. Come potete notare, il blog appena creato deve essere allestito e lo faremo in tempi record, ma intanto si inizia così, da otto amici di vecchia data che hanno completato un progetto e nello stesso tempo iniziato un percorso che di certo sarà pieno di soddisfazioni, all’insegna dell’amore per la scrittura e dell’arte in generale. Un grosso ringraziamento va ai ragazzi del forum, che non sto a elencare, per il loro supporto e la voglia contagiosa di scrivere e sperimentare. Amici, non utenti. Per loro, per chi verrà e persino per chi andrà via, per l’amore fuori misura che nutriamo per la letteratura, per la voglia di scrivere e di confrontarci e di divertirci facendo qualcosa di socialmente utile, per questo è nata L’Associazione Culturale Scrittori Per Sempre. Senza fine diretto di lucro, apartitica e apolitica. È aperta a chiunque ne volesse far parte e che sceglierà quindi di condividerne lo spirito e lo statuto. Basta farne richiesta tramite il modulo di contatto. In attesa di dare il via alle nuove iniziative, vi diamo il benvenuto nella nostra associazione, in questa nostra splendida realtà.